Dieta Plank

Severa ma ad alta efficacia, fa perdere facilmente fino a 6 chili in 15 giorni. Riequilibra il metabolismo evitando anche l'effetto yo-yo. Gli abiti della nuova stagione, fra aderenze e linee disegnate, sottolineano qualche rotondità di troppo su fianchi e girovita ? Niente paura. Per arrivare in forma smagliate alle festività di fine anno, ma anche per potersi godere subito i capi più fashion, ecco una dieta urto, tosta ma “ad alta efficacia”: la dieta plank, perfetta per perdere peso in fretta senza soffrire la fame. 

Dieta Plank
Dieta Plank

Le quantità di cibo permesse, infatti, sono libere, ma si può scegliere solo tra carne, pesce, uova e verdure. Gli zuccheri (pane e frutta) solo in alcuni giorni.

 

Severa? Forse, ma in due settimane si perdono almeno 6 chili.

 

È proprio perché dura poco non crea stress e non è dannosa per la salute.

 

Così non è dannosa

La dieta plank non deve far paura: certo i primi giorni potranno essere reazioni poco gradevoli come mal di testa, nervosismo, stitichezza e affaticamento, ma si tratta di fenomeni transitori e assolutamente normali imputabili all'azione che chetogenica della dieta e al fatto che al corpo deve seguire i ritmi e abitudini diverse da quelli consueti.

 

“C'è da dire che, diversamente da altri regimi, la dieta plank offre il vantaggio di non imporre quantità rigide e di far soffrire la fame perché il metabolismo delle proteine è più lungo e laborioso di quello degli zuccheri e quindi ci si sente sazie più a lungo”.

 

Dura solo 15 giorni per questo non è dannosa.

 

Ed è riservata a persone adulte e sane: rimane vietata ai diabetici, ai cardiopatici e a chi ha livelli elevati di colesterolo nel sangue superiori (superiore ai 220).

 

Le regole

i menù previsti sono per 7 giorni (anche se un pasto libero) e devono essere ripetuti per due settimane.

 

Si possono scambiare i pasti all'interno di uno stesso giorno ma non cambiare la sequenza dei giorni.

 

Non sono ammesse sostituzioni.

 

Se un cibo non ci piace possiamo usare queste alternative.

 

  • Caffè: tè nero
  • Yogurt: fiocchi di latte
  • Pane: fette biscottate
  • Carne rossa: carne bianca o pesce
  • Prosciutto: carne bianca o pesce
  • Uova: carne bianca o pesce
  • Verdure: qualsiasi altro tipo (no patate, no legumi).

 

La fetta di pane prevista alcuni giorni è di 30 g, può essere sostituita da 3 fette biscottate.

 

Il pasto libero deve essere consumato come pranzo o cena della domenica.

 

La carne di manzo va cotta alla griglia.

 

La frutta è concessa nella quantità di 150 g (un frutto piccolo).

 

Vietati cachi, uva, banane.

 

Risultati in tempi brevi

Il punto di forza della dieta plank sta nei risultati rapidi.

 

Chi parte con un sovrappeso del 10% durante le 2 settimane di dieta può perderlo tutto.

 

Così se, per esempio, una persona pesa 60-62 kg e dovrebbe pesarne non più di 55-56 , riesce a raggiungere il proprio traguardo.

 

Il grande vantaggio della dieta Plank , tuttavia, non è rappresentato solo dalla perdita di peso in tempi rapidi, ma anche dal fatto che il metabolismo viene stimolato e regolarizzato così da evitare il fastidioso, quanto pericoloso effetto yo-yo.

 

Studi su persone che avevano seguito la Dieta plank 3 anni prima hanno evidenziato il mantenimento del peso forma senza particolari sforzi.

Dieta Plank: menù settimanale completo.

Il programma, ricco di proteine, va seguito per 15 giorni, non di più. Si perdono 6 chili.

 

Lunedì

Colazione: caffè senza zucchero.

Pranzo: 2 uova sode, spinaci al vapore.

Cena: una bistecca grande, insalata e pomodori.

 

Martedì

Colazione: caffè senza zucchero, 3 fette biscottate.

Pranzo: una bistecca, insalata, un frutto.

Cena: prosciutto cotto.

 

Mercoledì

Colazione: caffè senza zucchero, 1 fetta di pane.

Pranzo: 2 uova sode, insalata e pomodori.

Cena: prosciutto cotto e insalata.

 

Giovedì

Colazione: caffè senza zucchero, 3 fette biscottate.

Pranzo: un uovo, carote crude o bollite, formaggio tipo Emmenthal (circa 50 g)

Cena: un frutto, yogurt.

 

Venerdì

Colazione: carote, caffè.

Pranzo: pesce al vapore, pomodori.

Cena: una bistecca, insalata.

 

Sabato

Colazione; caffè nero, una fetta di pane.

Pranzo: pollo

Cena: 2 uova sode, carote.

 

Domenica

Colazione: tè con succo di limone

Pranzo: una bistecca, un frutto

Cena: libera

 

Bevande e condimenti

Non è permesso nessun'altra bevanda al di fuori di acqua (almeno 2 litri al giorno), tisane e caffè (massimo 2 o 3 al giorno) non zuccherati. Come condimento un cucchiaino di olio extravergine di oliva al giorno.

Dieta Plank: il mantenimento.

La dieta plank non prevede il mantenimento.

 

Si suggerisce di ricominciare a mangiare pane, pasta e riso con una certa gradualità.

 

La prima settimana dopo la dieta, quindi, sarebbe opportuno carboidrati come pasta e riso (70/80 g al giorno), non più di 3 volte a settimana, preferibilmente nei giorni in cui non si consuma pasta o riso.

 

Per qualche tempo meglio evitare alcolici e dolci.

 

Meglio limitarsi al croissant o alla fetta di crostata una volta a settimana, permessi 3 quadratini di cioccolato fondente 2 volte a settimana, evitando però di consumarli nei giorni in cui sono già assunti carboidrati.

 

Per restare toniche

Per mantenere i muscoli tonici ed evitare rilassamenti antiestetici,è bene dedicarsi a giorni alterni a una camminata a passo sostenuto di almeno mezz'ora.

 

Molto consigliati anche jogging, nuoto, bicicletta e nordic walking, mentre è da evitare qualsiasi tipo di attività (soprattutto se intensa) con pesi e attrezzi.

 

Chi, poi, è freddolosa può sostituire una qualsiasi attività aerobiche all'aperto con mezz'ora di cyclette in casa.

 

 

loading...

Scrivi commento

Commenti: 0