Dieta energizzante

Chi l'ha detto che una dieta dimagrante deve essere per forza debilitante? Scegliendo gli alimenti giusti in una dieta energizzante, anche un regime ipocalorico può garantire la sferzata di energia di cui l'organismo ha comunque bisogno per funzionare e lavorare al meglio.

Sì ai cibi “carburante”.

In una dieta energizzante non possono mancare innanzitutto i carboidrati o zuccheri, un vero e proprio carburante che alimenta il corpo e la mente.

 

Utili soprattutto i carboidrati complessi perché vengono assorbiti più lentamente, mantengono costante il livello energetico nel sangue e favoriscono l'aumento della serotonina, la sostanza che regala buonumore e benessere.

 

Anche gli zuccheri semplici (contenuti nel latte,nella frutta in alcune verdure, nelle torte, nei dolci) comunque non vanno demonizzati: permettono la rapida produzione del glicogeno a livello muscolare, una sostanza che fornisce energia immediata al muscolo.

Vanno però preferiti quelli contenuti nella frutta.

 

I carboidrati, in particolare, sono preziosi per le giovani donne. Quando, infatti, non si assumono quantità sufficiente di queste sostanze nutritive, l'organismo, per risparmiare energia, blocca la funzione ovarica, incidendo negativamente sia sulla fertilità sia sulla salute dell'apparato scheletrico (gli estrogeni prodotti dalle ovaie aumentano la crescita ossea).

 

Tra cibi energizzanti amici della linea, con apporto calorico contenuto, ci sono, poi i carciofi, i porri, dalle proprietà detox e purificanti, i pomodori, gli spinaci, i peperoni, i cetrioli e i kiwi.

Ottimi, per garantire una dose extra di energia all'organismo anche infusi a base di ginseng e guaranà.

 

Sono da limitare, invece, le bevande alcoliche, i dolci e dolciumi, le bibite gassate e le merendine, che sembrano garantire un buon senso di appagamento è un iniezione di energia ma che in realtà sono dannosi.

 

Lo schema settimanale proposto apporta circa 1300 calorie giornaliere. Può essere osservato per un mese, meglio se non di più di una volta all'anno.

 

Per ottenere buoni risultati sul fronte dimagrimento, meglio abbinare un attività fisica costante ideale è praticare per tre quarti d'ora almeno tre volte la settimana, lo sport di tipo aerobico, come corsa, nuoto, jogging.

Dieta energizzante
Dieta energizzante

Dieta energizzante menù settimanale completo.

Da aggiungere ai passi indicati almeno un litro e mezzo di acqua ogni giorno e due spuntini quotidiani a base di frutta, yogurt magro o tre gallette di riso integrali.

 

Lunedì

Colazione: una tazza di tè agli agrumi, tre biscotti secchi integrali, un kiwi.

Pranzo: pasta (70 g) ai tre peperoni  (vedi ricetta in fondo) , insalata di cetrioli e pomodorini a volontà, condite con un cucchiaio di olio extravergine d'oliva evo e limone.

Cena: minestrone alle verdure (200ml) con crostini di pane integrali (40 g) è un cucchiaino di olio e va aggiunto a crudo.

 

Martedì

Colazione: uno yogurt bianco magro (120g), cereali integrali (30 g), 5 mandorle 2 noci.

Pranzo: riso integrale (60 g) con broccoletti (40 g) e gamberi (30g )cotti al vapore, insalata di sedano, cicoria e finocchi a volontà, con un cucchiaino di olio evo e limone.

Cena: filetto di manzo alla griglia (120g), zucchine grigliate a volontà condite con un cucchiaino di olio evo, limone e prezzemolo, un panino integrale (60 g).

 

Mercoledì

Colazione: una tazza di latte di soia, un caffè, due gallette di riso integrali con due cucchiaini di miele.

Pranzo: penne integrali (80 g) con funghi freschi salati in padella, cicoria e spinaci al vapore a volontà, conditi con un cucchiaino di olio evo e limone.

Cena: bocconcini di pollo al forno con pomodoro, olive taggiasche e origano, insalata di carciofi freschi, condita con un cucchiaino di olio e un cucchiaino di aceto balsamico, un panino integrale (60 g).

 

Giovedì

Colazione: una tazza di tè verde, tre biscotti secchi integrali, non macedonia di frutti di bosco.

Pranzo: lasagne vegetariane (120g), un kiwi.

Cena: tartare di tonno (120g) condita con succo di limone e di arancia (mezza arancia e due limoni), aneto e pinoli (15 g), insalata di cetrioli e pomodori a volontà, condito con un cucchiaino di olio evo e uno di aceto di mele, un panino integrale (60 g).

 

Venerdì 

Colazione: uno yogurt magro alla frutta ( 125 g), un kiwi, 4 fragole.

Pranzo: insalata di farro con pomodorini e gamberetti (80 g), melanzane grigliate a volontà, condite con un cucchiaino di olio evo e prezzemolo.

Cena: un uovo sodo, insalata mista con radicchio, sedano, finocchi, pomodori, carote e cetrioli a volontà, condita con un cucchiaino di olio evo e limone, ricotta fresca (60 g), un panino integrale (60 g).

 

Sabato

Colazione: una tazza di latte integrale di soia, un caffè, due fette biscottate integrali con due cucchiaini di marmellata ai frutti di bosco senza zucchero.

Pranzo: vellutata di porri (200ml) con crostini aromatizzati (vedi ricetta in fondo) , insalata di radicchio trevisano condita con un cucchiaino di olio evo e un cucchiaino di aceto balsamico.

Cena: polpo con patate al vapore (120 g) condito con salsa allo yogurt aromatizzata al prezzemolo (20 g), due fette di pane segale (30 g).

 

Domenica

Colazione con spremuta di arancia e limone, tre biscotti secchi integrali.

Pranzo: ravioli di ricotta e spinaci (70g ) conditi con un cucchiaino di olio e ricotta fresca (15g), insalata verde mista a volontà condita con un cucchiaino di olio e limone.

Cena: involtini di bresaola (100 g) preparati con caprino ed erba cipollina, insalata verde mista a volontà condita con un cucchiaino di olio e limone.

Dieta energizzante ricette e mantenimento.

Le ricette

Pasta ai tre peperoni (per due persone).

Ingredienti

  • Fusilli integrali 140g.
  • Un peperone verde.
  • Un peperone giallo.
  • Un peperone rosso.
  • 2 cucchiai di olio evo.
  • Mezzo bicchiere di vino bianco.

Preparazione

Dopo aver pulito, lavato e tagliato i peperoni a julienne, saltare in padella per qualche minuto a fuoco vivace, sfumandoli con il vino bianco.

 

Se si fatica a digerire i peperoni, il consiglio è di privarli della pelle, per farlo, basta tagliarli a metà longitudinalmente, togliere i semi e le parti bianche.

 

Mettere nel forno a microonde per 2 minuti alla massima potenza e, dopo averli tolti, chiudere in un sacchetto di plastica per qualche minuto.

 

A questo punto si possono spellare facilmente.

 

Cuocere i fusilli in acqua bollente, scolarli al dente, 2 minuti in padella e servire.

 

Vellutata di porri con crostini aromatizzati (per due persone).

Ingredienti

  • Porri 300 g.
  • Due patate.
  • Brodo vegetale 100 ml.
  • 4 fette di pane integrale.
  • Due cucchiai di olio evo.
  • Rosmarino.
  • Timo.
  • Paprika dolce.
  • Pepe rosa q. b.

Preparazione

Pulire tagliare a rondelle i porri, sbucciare le patate tagliarle a dadini.

 

In una casseruola, mettere un cucchiaio di olio e i porri, da fare appassire a fuoco vivace per qualche minuto, poi aggiungere le patate e brodo vegetale.

 

Dopo aver fatto cuocere il tutto per circa mezz'ora e dopo aver controllato che le patate si siano sfaldate, ridurre il composto in crema con l'aiuto di un frullino a immersione.

 

Nel frattempo, preparare i crostini aromatizzati da servire con la vellutata.

 

Tagliare le fette di pane integrale a quadrotti regolari, preparare un misto di spezie con l'aggiunta dell'olio evo con cui condire i tocchetti di pane riposti in una ciotola.

 

Dopo aver mescolato bene, riporre il pane in forno per circa 10 minuti.

 

La vellutata va servita con una manciata di crostini in superficie.

 

Consigli di mantenimento

Finito il mese di in cui avete finito la dieta energizzante, per non rischiare di vanificare gli sforzi compiuti, è importante non lasciarsi tentare da tutto ciò che ci piace, ma mentre molto lentamente sia l'apporto calorico quotidiano sia le porzioni di cibo.

 

Per evitare di concedersi troppi strappi alla regola, tra snack ipercalorici e dolcetti, meglio occupare la mente e il tempo distraendosi con attività più edificanti e meno ingrassanti, come, per esempio, leggere un libro, dipingere, riordinare la casa o fare giardinaggio.

 

Si consiglia di continuare a contenere l'aggiunta di condimenti extra nei cibi.

 

Olio, burro, sale possono essere sostituiti da erbe aromatiche e spezie.

 

Il peperoncino potrebbe essere l'ideale per dare un tocco di sapore in più la pasta e riso.

 

È importante garantire un adeguato apporto giornaliero di frutta e verdura, che sono ricche di vitamine e sali minerali, fondamentali per l'equilibrio e la vitalità dell'organismo.

 

In particolare, si consiglia di privilegiare i vegetali ricchi di vitamina C, come arance, pompelmi, limoni, kiwi, spinaci, insalata, carciofi: questa sostanza infatti agisce sulle surrenali, ghiandole che influenzano la pressione e innalzano livello di energia.

 

È utile impiegare spezie come la cannella la curcuma e lo zenzero, che stimolano la mente e alleviano la fatica.

 

Si raccomanda infine di continuare a praticare attività fisica che, oltre a tonificare i muscoli e a ridisegnare la silhouette, garantisce anche una buona carica di energia.

 

Favorisce, infatti, l'eliminazione dello stress, un fattore che blocca non solo la vitalità, ma anche il rilascio di alcuni ormoni benefici, come la serotonina, che migliorano l'umore, regalando una marcia in più.

 

loading...
Commenti: 0