Dimagrire con l'avena

Dimagrire con l'avena
Avena

Gli effetti benefici dell’avena sull'organismo. Il consumo dell'avena integrale contribuisce a sentirsi più sazie e piene di energia, nonostante il suo basso indice glicemico, senza rinunciare al gusto.

 

Dimagrire con l’avena e con i cereali giusti è più facile.


Avena: proprietà e benefici

L’avena integrale è un cereale ancora poco usato sulle nostre tavole ma che varrebbe la pena di inserire nella dieta per i suoi molteplici benefici.


L'avena integrale è molto nutriente, contiene una maggiore quantità di proteine rispetto ai carboidrati (fino al 17% della sua composizione).


Tra queste, la lisina, un composto dalle alte capacità nutritive, e l'avenina, che tonifica le funzioni dell'organismo ed in particolare stimola gli ormoni della tiroide.

 

Contiene inoltre una buona quantità di fibre, circa l’11%. La così bassa presenza di zuccheri,  l'avena è uno dei cereali con il più basso indice glicemico, la rende particolarmente adatta ai diabetici. Tra le fibre solubili dell'avena troviamo i preziosi

beta-glucani, dalle spiccate virtù salutari, prima fra tutte quella di aiutare a mantenere sotto controllo il peso corporeo.

 

Inoltre i beta-glucani hanno la capacità di ridurre il livello di colesterolo nel sangue, di conservare l'equilibrio degli zuccheri nel sangue e dell'insulina, e di migliorare la funzionalità intestinale.

 

Sono quindi una vera e propria manna contro la stipsi che spesso assilla chi è in soprappeso e soffre anche di gonfiore e ritenzione idrica.

 

L'avena è inoltre nota per il suo apporto in elementi minerali come il potassio e le vitamine del gruppo B, in particolare acido pantotenico e tiamina. Per la sua composizione è utile come elemento nutritivo rinforzante e ricostituente. L'avena integrale, grazie alle sue molteplici proprietà terapeutiche è anche riconosciuta come medicina naturale, stretta alleata nel controllo e nella diminuzione del peso corporeo e nel miglioramento della nostra salute.

 

Con diete ricche di carboidrati, correttamente selezionati, è infatti possibile dimagrire e al tempo stesso godere di una alimentazione soddisfacente. Come?

 

Grazie ai beta-glucani dell'avena che aiutano a controllare il peso. La pasta d'avena integrale può contribuire al mantenimento del peso perché i betaglucani, le fibre solubili e viscose contenute nell'avena, incrementano e prolungano il senso di sazietà. I beta-glucani dell'avena ritardano lo svuotamento dello stomaco, contribuendo ad un più duraturo senso di sazietà.

 

Riducono inoltre, la velocità di assorbimento degli elementi nutritivi . Una maggiore quantità di grassi viene eliminata nella fase finale intestinale Gli effetti benefici dei beta-glucani contenuti nell'avena integrale vengono potenziati quando i prodotti derivati da avena sono consumati insieme ad altri cibi.

 

Le diete a basso contenuto di grassi saturi e di colesterolo che comprendono 3 grammi di beta-glucano da avena al giorno possono ridurre il rischio di malattie cardiache. La FDA (Food & Drug Administration) ha approvato nel 1997 una raccomandazione sanitaria relativa all'avena e ai prodotti derivati in merito all'effetto di riduzione del colesterolo determi­nato dal beta-glucano contenuto nell'avena. Inoltre, secondo la Finnish Heart Association (Suomen Sydanlittory), una sana alimentazione dovrebbe comportare:

Una scelta oculata per quantità e qualità dei grassi

Una riduzione nell'assunzione di sale

Un adeguato consumo di fibre

Un sufficiente consumo di verdure e frutta

Controllo della quantità di colesterolo negli alimenti

Controllo del peso.

 

A RIDURRE IL COLESTEROLO

L'effetto di riduzione del colesterolo determinato dai beta-glucani è dimostrato da molti studi scientifici. Secondo il parere oggi più diffuso, l'effetto dipende principalmente da un incremento della viscosità del tratto intestinale. Per ottenere i benefici descritti nella riduzione dei livelli di colesterolo, i beta-glucani dell'avena dovrebbero venire assunti durante i pasti, e in quantità pari ad almeno 3 grammi al giorno.

 

A RIEQUILIBRARE LA FUNZIONALITÀ INTESTINALE

Prove scientifiche dimostrano che i prodotti a base di cereali promuovono il buon funzionamento dell'intestino. Essi, inoltre, influiscono positivamente sulla composizione microbica del nostro tratto digerente. Aumentando il consumo di fibra non solubile, di cui l'avena integrale è ricca, come parte di una dieta sana ed equilibrata, si migliora notevolmente la funzionalità intestinale e si incrementa il benessere generale.

 

A MIGLIORARE LA RESISTENZA FISICA

I beta-glucani. contribuiscono ad un corretto equilibrio degli zuccheri nel sangue, riducendo il picco di glucosio e conseguentemente quello insulinico che si verifica nel plasma dopo i pasti, ritardandone la riduzione ai livelli pre-pasto o a livelli ancora inferiori. Questo processo quindi, e la così bassa presenza di zuccheri, costituisce un vantaggio per le persone diabetiche.

 

Le persone fisicamente attive, inoltre, hanno bisogno di assumere regolarmente cibo che contiene sufficiente energia e nutrienti essenziali. La capacità dei beta-glucani di incrementare la viscosità degli elementi all'interno dell'apparato digerente, è di grande beneficio per le persone che fanno molto esercizio fisico.

 

Tale viscosità, infatti, regola lo svuotamento dello stomaco e l'assorbimento degli elementi nutritivi nell'intestino, prolungando e migliorando la resistenza allo sforzo fisico.

Pasta a base di avena integrale

Sponsorizzato

È un primo piatto eccellente, ideale quando si deve seguire una dieta dimagrante o quando comunque si vuole mantenere il peso sotto controllo.

 

La pasta d'avena integrale costituisce una fonte perfetta di carboidrati, in quanto ne favorisce il lento assorbimento.

 

Dopo il suo consumo, la sensazione di sazietà permane a lungo, il che è un grande vantaggio sia per il controllo del peso, in quanto stare a dieta diventa molto più semplice, sia per chi pratica esercizio fisico.

Sponsorizzato


Commenti: 0