Dieta verde

La Dieta Verde è una dieta a base vegetale. Particolarmente gradita a chi è vegetariano per scelta o per necessità, ha la caratteristica di fornire al vostro organismo una notevole quantità di sali minerali e vitamine utili a rigenerarlo. 


Dieta verde completa di ricette verdi
Verdure

Cambiamenti e variazioni.

Gli alimenti indicati nella dieta verde possono essere scambiati tra loro evitando però confusioni: una determinata verdura può essere sostituita da altra verdura di stagione, la frutta da altra frutta. Non sostituite mai la verdura con la frutta o viceversa!

 

Ricordate, comunque, che l'elasticità deve essere minima e limitata ai casi di effettiva irreperibilità degli alimenti indicati. Sono decisamente sconsigliati cambiamenti radicali della dieta per ragioni di praticità o di gusto: il risultato potrebbe essere quello di non ottenere alcun risultato.

 

Consigli e considerazioni.

Le verdure generalmente hanno un basso impatto calorico, quindi possono essere preparate e cucinate in vari modi senza particolari preoccupazioni, tenendo comunque presente che l'uso di grassi e oli non è consentito. Con un pizzico di fantasia potrete comunque arricchire di gusto le ricette proposte.

 

Proprio con un richiamo alla fantasia e alle ricette gustose abbiamo voluto proporre una dieta di ricette “Saporite”, dedicate a chi ha un po' più di tempo da spendere in cucina e non intende rinunciare ai piaceri del gusto. Queste ricette sono delle vere prelibatezze a un tasso calorico molto contenuto.

 

Raccomandazioni.

Intendiamo evitare l'uso della bilancia nella preparazione alimentare, sostituendo il concetto del peso con quello di porzione. E questo, va da sé, va utilizzato con intelligenza. I pomodori ripieni, per esempio, hanno un contenuto calorico giusto se vi limitate a mangiarne un paio o tre al massimo.

Se, invece, vincendo i sensi di colpa ne divorate una teglia intera, la quantità diventa chiaramente imbarazzante e la dieta verde perde di senso.

 

Insomma, non specifichiamo il peso dell'alimento ma confidiamo nel vostro buon senso.

La porzione giusta può essere anche abbondante, ma vanno banditi gli eccessi. Per quel che riguarda il formaggio, verificate i contenuti calorici della qualità prescelta.

 

Se i vostri valori di colesterolo sono, elevati, scegliete tra quelli a minor contenuto di grassi. Se proprio non ce la fate ad assumere cibi e bevande senza l'aggiunta di dolcificanti, sostituite lo zucchero con surrogati, purché in quantità moderata.

Dieta verde: menù settimanale completo di ricette verdi

GRADO DI DIFFICOLTÀ: Molto impegnativa.

DEROGHE E PECCATI DI GOLA:  Esclusi!

Menù settimanale.

 

LUNEDI

PRIMA COLAZIONE: Un succo d'arancia, Una fetta di pane tostato con gelatina di frutta non zuccherata,The o caffè nero senza zucchero

PRANZO: Un panino con mozzarella e pomodoro senza olio, Macedonia di frutta (per non rinunciare al condimento utilizzate il succo di limone)

CENA: Zuppa di cavolfiore al latte (vedi ricetta), Insalata verde con pomodori condita con limone

Un'arancia, The o caffè nero senza zucchero

LA RICETTA VERDE

Zuppa, di cavolfiore al latte (per quattro persone)

Ingredienti:

Un cavolfiore Un quarto di latte

3 (tre) cucchiai di formaggio grana grattugiato

15 grammi di farina

Un pizzico di noce moscata

Sale e pepe appena macinato

Preparazione:

Pulite il cavolfiore, staccategli le foglie, dividetelo a cimette e lavate accuratamente sia le cimette sia le foglie. Tritate le foglie e fatele cuocere per 25 minuti in una pentola con tre quarti di litro d'acqua salata in ebollizione. Scolatele conservando l'acqua ed eliminando le foglie. Unite al liquido le cimette di cavolfiore per circa 15 minuti. Nel frattempo, versate in una casseruola il latte e la farina mescolando a fuoco lento per 5 minuti aggiungendo il formaggio grana grattugiato e la noce moscata. Scolare la metà delle cimette di cavolfiore e passate quelle rimaste nel passaverdura con il liquido di cottura. Unite infine le une e le altre alla crema preparata, fate riscaldare e, mescolando continuamente, insaporite la zuppa con sale e pepe.

 

MARTEDI

PRIMA COLAZIONE: Un succo d'arancia, Una fetta di pane tostato con gelatina di frutta non zuccherata, The o caffè nero senza zucchero

PRANZO: Insalata di carote condita con limone o aceto, Una fetta di pane integrale, Frutta di stagione

CENA: Minestra di fagiolini e zucca (vedi ricetta), Una fetta di formaggio a scelta, Una pera, The o caffè nero senza zucchero

LA RICETTA VERDE

Minestra di fagiolini e zucca (quattro persone)

Ingredienti:

200 grammi di fagiolini

300 grammi di polpa di zucca

Un porro

1 litro di brodo di dado

Sale e pepe appena macinati

Preparazione:

Private i fagiolini dai filamenti e tagliateli a pezzettini. Togliete i semi alla zucca e dividetela a pezzi. Pulite il porro dalle foglie esterne più dure e dalla parte verde; dividetelo a metà nel senso della lunghezza, lavatelo e tagliatelo a pezzetti. Mettetelo in una casseruola e fatelo appassire senza lasciarlo colorire. Unitevi i fagiolini e fateli rosolare per due minuti, mescolando spesso. Aggiungete i pezzi di zucca e fateli insaporire per un minuto. Versate poi il brodo, portate a ebollizione e continuate la cottura per 30 minuti circa, a fuoco moderato e con la casseruola coperta. A cottura ultimata, scolate alcuni pezzetti di fagiolini e di zucca che vi serviranno per la decorazione e passate nel passaverdura il composto rimasto. Rimettete il passato nella casseruola, insaporitelo con un pizzico di pepe e aggiungete sale se necessario. Fatelo scaldare e, dopo averlo versato nella zuppiera, decoratelo a piacere con i pezzetti di fagiolini e zucca che avete scolato prima.

 

MERCOLEDÌ

PRIMA COLAZIONE: Un succo d'arancia, Una fetta di pane tostato con gelatina di frutta non zuccherata, The o caffè nero senza zucchero

PRANZO: Verdure cotte alla griglia, Una fetta di pane integrale, Frutta di stagione

CENA: Melanzane alla parmigiana (vedi ricetta), Due fette di formaggio a scelta, Una pera

Una fetta di pane integrale accompagnata da una modesta quantità di gelatina di frutta non zuccherata

LA RICETTA VERDE

Melanzane alla parmigiana (per due persone)

Ingredienti:

Una melanzana di media grandezza

300 grammi di salsa di pomodoro

Due cucchiaini di prezzemolo tritato

Due cucchiaini di cipolline tritate

Quattro cucchiai di parmigiano grattugiato

Un cucchiaino di sale

Un pizzico di pepe appena macinato

Un cucchiaino di origano

85 grammi di mozzarella tagliata in fette sottili

Preparazione:

Tagliate la melanzana a fettine sottili e mettetele a bollire in acqua salata per circa tre minuti. Asciugatele e, senz'olio, mettetele a rosolare sul fuoco in una grossa padella, possibilmente non aderente. Mescolate la salsa di pomodoro, il prezzemolo, le cipolline tritate o la cipolla, il parmigiano, il sale, il pepe, l'origano e coprite con una parte del composto così ottenuto il fondo di una pirofila bassa. Stendete poi uno strato di melanzane e, successivamente, uno di mozzarella. Continuate così, alternando gli strati, fino al riempimento della pirofila. Cuocete in forno a 190° per 35 minuti.

 

GIOVEDI

PRIMA COLAZIONE, Un succo d'arancia, Una fetta di pane tostato con gelatina di frutta non zuccherata, The o caffè nero senza zucchero

PRANZO: Un panino con formaggio, The o caffè nero senza zucchero

CENA: Passato freddo di carote (vedi ricetta), Ananas, Una fetta di pane integrale

LA RICETTA VERDE

Passato freddo di carote (per quattro persone)

Ingredienti:

500 grammi di carote

Mezzo litro di brodo di dado

200 grammi di latte

Un pizzico di noce moscata

Quattro cucchiai di yogurt intero naturale

Qualche fogliolina di prezzemolo

Sale

Preparazione:

Pulite e pelate le carote, lavatele e tagliatele a rondelle. Versate il brodo in un tegame e mettetelo sul fuoco. Aggiungete le carote e portate a ebollizione. Continuate la cottura per 12 minuti, poi togliete il tegame dal fuoco e lasciate raffreddare. Quando è freddo, versate il contenuto nel frullatore e azionatelo fino a ottenere una crema uniforme e senza grumi. Aggiungete poi il latte, la noce moscata, un pizzico di sale e frullate nuovamente. Versate poi la crema in una zuppiera e mettetela in frigorifero per un periodo non inferiore ai trenta minuti. Quando la crema è fredda unite anche lo yogurt, mescolate e servite.

 

VENERDI

PRIMA COLAZIONE

Un succo d'arancia

Una fetta di pane tostato con gelatina di frutta non zuccherata

The o caffè nero senza zucchero

PRANZO

insalata verde condita con limone o aceto

Ananas o frutta di stagione

Una fetta di pane integrale

CENA

Crema di rape novelle (vedi ricetta)

Due fette di formaggio a scelta

Una pera

The o caffè nero senza zucchero

LA RICETTA VERDE

Crema di rape novelle (per quattro persone)

Ingredienti:

250 grammi di rape novelle

Mezzo litro di brodo di dado

Un rametto di timo

Uno spicchio d'aglio

100 grammi di yogurt intero naturale

Sale e pepe appena macinato

Preparazione:

Dopo aver sbucciato, lavato e asciugato le rape, tagliatele a pezzetti. Versate il brodo in una casseruola, mettetela sul fuoco e portatela a ebollizione. Unite le rape, il timo, l'aglio e fate cuocere per circa 25 minuti. A cottura ultimata versate il brodo con le rape a pezzetti nel bicchiere del frullatore, aggiungete un pizzico di sale e pepe, frullate e versate la crema ottenuta in una ciotola per farla raffreddare. Quando la crema è fredda, mescolate lo yogurt e servite.

 

SABATO

PRIMA COLAZIONE

Un succo d'arancia, Una fetta di pane tostato con gelatina di frutta non zuccherata, The o caffè nero senza zucchero

PRANZO

Pomodori ripieni di formaggio e verdure o riso, senza carne e patate, Una mela cotta, Una fetta di pane integrale

CENA

Funghi in salsa reale (vedi ricetta), Due fette di formaggio a scelta, Macedonia di frutta, The o tisana senza zucchero

LA RICETTA VERDE

Funghi in salsa reale (per due persone)

Ingredienti:

6 funghi di grosse dimensioni

Due cucchiai di cipolla tritata

Mezzo spicchio d'aglio

Un pomodoro pelato e tritato

Un pizzico di cannella

Sale e pepe appena macinato

Preparazione:

Scottate i funghi in acqua bollente per tre minuti, quindi asciugateli. A parte fate imbiondire insieme cipolle e aglio, senza olio e possibilmente in una casseruola antiaderente. Aggiungete poi il pomodoro e gli altri ingredienti. Abbassate la fiamma e aggiungete alla salsa anche i funghi. Fate cuocere per dieci minuti circa.

 

DOMENICA

PRIMA COLAZIONE

Un succo d'arancia, Una fetta di pane tostato con gelatina di frutta non zuccherata, The o caffè nero senza zucchero

PRANZO

Zucchine all’orientale (vedi ricetta), Verdure cotte alla griglia, Una pesca, Una fetta di pane integrale

CENA

Due fette di formaggio a scelta, Spinaci bolliti al naturale, Mezza tazza di purea di mele senza zucchero, The o caffè nero senza zucchero

LA RICETTA VERDE

Zucchine all'orientale (per due persone)

Ingredienti:

Quattro o cinque zucchine non troppo grosse

300 grammi di salsa di pomodoro

Due cucchiaini di prezzemolo tritato

Due cucchiaini di cipolla tritata

Quattro cucchiai di pecorino grattugiato

Un cucchiaino di sale

Un pizzico di pepe appena macinato

Un cucchiaino di origano schiacciato

85 grammi di mozzarella tagliata in fette sottili

Preparazione:

Tagliate le zucchine a fettine sottili, scottatele in acqua salata, asciugatele e mettetele sul fuoco a rosolare senz'olio in una grossa padella, possibilmente non aderente. Mescolate la salsa di pomodoro, il prezzemolo, la cipolla tritata o la cipolla, il pecorino, il sale, il pepe, l'origano e coprite con una parte del composto così ottenuto il fondo di una pirofila bassa. Stendete poi uno strato di zucchine e, successivamente, uno di mozzarella. Continuate così, alternando gli strati, fino al riempimento della pirofila. Cuocete in forno a 190° per circa mezz'ora.

 

La dieta verde può quindi essere utile, oltre che per perdere qualche chilo di troppo, per ridare slancio e vigore al vostro corpo, quasi fosse un trattamento cosmetico.

 


Per finire

E’ vero che le nuove forme assunte dalla produzione agricola hanno, nei fatti, eliminato la stagionalizzazione per cui, tanto per fare un esempio, le fragole non sono più un frutto soltanto primaverile e le zucchine si possono trovare sul banco del mercato anche a Natale.

 

E' però altrettanto vero che crescono le produzioni biologiche, più attente a mantenere la diversità stagionale. Per questa ragione la dieta verde necessita di una pur minima elasticità.

 

Articoli correlati:

 

Dieta dei colori

 

Dieta vegana

 

Dieta vegetariana

 


Scrivi commento

Commenti: 0