Dieta delle microproteine

La dieta delle microproteine ha le stesse caratteristiche di una dieta proteica (far dimagrire velocemente senza sentire la fame) con un vantaggio in più: la maggiore digeribilità. 


Dieta delle microproteine: menu settimanale
Microproteine

La dieta che vi proponiamo privilegia cibi come il prosciutto cotto, il prosciutto crudo, la bresaola, la carne di pollo, la carne di tacchino, lo yogurt che hanno come caratteristica quella di fornire microproteine.

 

Una particolare classe di sostanze (come la taurina, la betalanina e la glutammina) più facili da assimilare rispetto alle proteine comuni.

Dieta delle microproteine: menu settimanale

La dieta delle microproteine fornisce 1.300 calorie al giorno e va seguita per 2 settimane. Permette di perdere un chilo e mezzo a settimana.

 

Prevede che si consumi ogni giorno almeno una porzione di alimenti a base di microproteine senza però trascurare altri alimenti proteici come la carne di manzo e di vitello, il pesce, fagioli, ceci, lenticchie, la soia e i suoi derivati.

 

Vanno limitati i formaggi (1-2 volte alla settimana] e le uova (2 alla settimana), ricchi di proteine ma anche di grassi.

 

L'apporto di carboidrati è ridotto per costringere l'organismo a ricavare energia dai grassi di deposito.

 

Per incrementare l'apporto di vitamine e sali minerali è utile mangiare in abbondanza verdure crude, cotte o al vapore.

 

Menu settimanale 

 

LUNEDÌ

Colazione: una tazza di té o caffè; 3 fette biscottate.

Spuntino: una mela.

Pranzo: 150 g di petto di pollo cotto alla griglia e aromatizzato con salvia e alloro; insalata di verdure crude miste.

Cena: 150 g di prosciutto crudo privato del grasso superficiale; zucchine e patate al vapore.

 

MARTEDÌ

Colazione: uno yogurt magro (125 g).

Spuntino: un'arancia.

Pranzo: 100 g di carne di manzo ai ferri; verdure miste (carote, carciofi, cavolfiori) al vapore.

Cena: spiedini preparati con 150 g di petto di tacchino, peperoni, pomodori e cipolle, cotti alla griglia con aromi.

 

MERCOLEDÌ

Colazione: una tazza di té o caffè; 2 biscotti secchi .

Spuntino: un kiwi.

Pranzo: 150 g di bresaola condita con pepe e succo di limone; insalata di verdure crude miste.

Cena: 200 g di nasello cotto al forno e aromatizzato con limone e spezie; patate, zucchine e carote al vapore.

 

GIOVEDÌ

Colazione: uno yogurt magro (125 g).

Spuntino: 150 g di ananas fresco.

Pranzo: 2 uovo alla coque o sode; zucchine, peperoni e melanzane alla griglia.

Cena: 200 g di crema di legumi misti (fagioli, piselli, lenticchie, ceci); 50 g di prosciutto crudo privato del grasso visibile.

 

VENERDÌ

Colazione: una tazza di té o di caffè; 3 fette biscottate.

Spuntino: un pompelmo.

Pranzo: 200 g sogliola alla griglia; purè di verdure miste (patate, zucca, zucchine).

Cena: 150 g di prosciutto cotto magro; insalata di verdure crude miste.

 

SABATO

Colazione: uno yogurt magro.

Spuntino: una pera media.

Pranzo: 150 g di coscia di pollo cotta al forno e aromatizzata con alloro; spinaci al vapore.

Cena: 100 g di formaggio tipo fiocchi di latte (oppure 100 g di tofu); 30 g di pane.

 

DOMENICA

Colazione: una tazza di té o di caffè; 2 biscotti secchi Spuntino: una mela.

Pranzo: 150 g di carne di manzo ai ferri; radicchio trevigiano alla griglia.

Cena: 150 g di petto di tacchino ai ferri con spezie; pinzimonio di verdure crude.

 

Una volta raggiunto il peso desiderato con la dieta delle microproteine occorre ritornare a un regime alimentare corretto attraverso la reintroduzione dei carboidrati (un piatto di pasta a pranzo o a cena, 100 g di pane da distribuire nell'arco della giornata).

 

Con un "trucco", per mantenere il peso raggiunto più facilmente: meglio preferire carboidrati complessi, come ad esempio i cereali integrali, ricchi di fibre che fanno assimilare di meno e più lentamente le calorie.


Scrivi commento

Commenti: 0