Dieta contro la stanchezza cronica

Per combattere la stanchezza cronica il segreto è mangiare poco e spesso, e preferire le crudità.

Vi è mai capitato di svegliarvi al mattino chiedendovi: come farò ad arrivare alla fine di questa giornata? La stanchezza cronica sta assumendo le dimensioni di una vera e propria "epidemia".


Dieta per stanchezza cronica: menù
Stanchezza cronica

Una volta stabilito che non dipende da cause organiche, questa dieta per combattere la stanchezza cronica può giovare molto.

 

Il fatto è che tutti, di quando in quando, si sentono stanchi ed esauriti. Una giornataccia in ufficio, problemi in famiglia, un imprevisto fanno "scaricare le batterie".

 

Ma se invece la stanchezza vi assale continuamente, provate a seguire con attenzione i consigli di questo capitolo.

 

La stanchezza può avere cause fisiologiche o psicologiche e spesso è una combinazione di entrambe.

 

Tra le cause psicologiche più comuni ci sono lo stress, l'ansia, la depressione, l'insoddisfazione, i problemi familiari, la frustrazione.

 

Dal punto di vista fisico, responsabile può essere l'anemia. Il problema è spesso comune tra i vegetariani, che eliminano completamente la carne senza sostituirla con un'altra fonte di ferro.

 

Anche problemi ormonali o tiroidei o cardiaci possono causare la stanchezza cronica; oppure il mal di schiena, l'artrite, i reumatismi, la tensione, il mal di capo.

 

Le infezioni virali, gli interventi chirurgici, le malattie gravi inevitabilmente causano stanchezza.

 

Tra i "responsabili" ricordiamo ancora le allergie. Non si deve poi dimenticare che chi soffre di stanchezza cronica spesso non ha l'energia sufficiente per fare esercizio fisico, che aiuta l'assorbimento del ferro e di altri minerali importanti.

 

Inizia così un circolo vizioso: la stanchezza impedisce l'esercizio fisico, la cui mancanza porta a una stanchezza ancora peggiore.

 

Qualsiasi forma di stanchezza è peggiorata da una dieta inadeguata. E, al contrario, una dieta corretta può esservi di grande aiuto.

 

I cibi consentiti contro la stanchezza cronica.

 

Frumento integrale, germogli, mandorle, riso integrale, semi di sesamo, spinaci.

 

Frutta: arance, banane, datteri, fichi, fragole, lamponi, limoni, mele, pere, prugne, rabarbaro, uva.

 

Verdura: asparagi, barbabietole, broccoli, carote, cavolo, cicoria, cipolle, indivia, ortiche, pomodori, scorzonera, sedano, tarassaco, topinambur.

 

Cereali: avena, germe di grano, grano saraceno, miglio, orzo.

 

Legumi: noci, semi di girasole, lenticchie e soia.

 

Erbe e spezie: cannella, ginepro, maggiorana, menta, prezzemolo, rafano, rosmarino, salvia, timo.

 

Altro: estratto di lievito.

 

I cibi da evitare.

Carboidrati raffinati: zucchero bianco, farina bianca; i dolci preparati con questi ingredienti impegnano troppe energie nella digestione.

 

Grassi: anch'essi sono troppo laboriosi da digerire.

 

Alcol: distrugge la vitamina C e alcune vitamine del gruppo B benefiche per la salute del sistema nervoso.

 

Caffeina: quella contenuta nel caffè, nel té, nelle bibite a base di cola e nella cioccolata inibisce l'assorbimento del ferro se viene consumata insieme ai cibi che lo forniscono. Quindi evitate di assumerne quando mangiate uova, cereali integrali e carne.

 

Carni rosse: forniscono ferro, ma sono di difficile digestione.

 

Bibite energetiche: sono ricche di glucosio. Da principio possono darvi una "sferzata" di energia, ma non risolvono il problema alla radice.

Dieta contro la stanchezza cronica: 2 esempi di menu

Sponsorizzato

Esempio di menu N° 1.

 

Colazione: muesli con yogurt e semi di girasole, semi di sesamo e germe di grano, frutta secca (albicocche e uvetta).

 

Pranzo: fagioli al forno con pane integrale.

 

Cena: insalata di pomodori, pollo al rosmarino, mandorle.

 

Esempio di menu N° 2.

 

Colazione: albicocche secche e yogurt.

 

Pranzo: torta di spinaci, yogurt e frutta fresca.

 

Cena: asparagi con burro fuso, pilaf di lenticchie e orzo con piselli e broccoli, arance con miele e cannella.

 

COME E COSA MANGIARE IN PRESENZA DI STANCHEZZA CRONICA.

1) Mangiate regolarmente e in modo corretto: meglio poco e spesso. In questo modo eviterete gli sbalzi di glucosio nel sangue, che determinano anche gli sbalzi del vostro livello di energia.

 

2) Mangiate i cibi inclusi nella lista, che sono di facile digestione e danno subito vigore.

 

3) Anche se vi sentite stremati, evitate di mangiare zuccheri: niente biscotti o cioccolata e nemmeno zollette di zucchero.

 

4) Mangiate molti alimenti crudi, che forniscono energia quasi istantaneamente.

 

5) Ricordate sempre quali sono gli elementi che oltre alla dieta vi aiutano a combattere la stanchezza cronica: vitamine del gruppo B, C ed E, ferro, zinco, magnesio e potassio.

Sponsorizzato

Scrivi commento

Commenti: 0