Spaghetti di riso: proprietà nutrizionali

Più leggeri, sazianti e digeribili della pasta di semola, gli spaghetti di riso (noodles),  sono ancora poco diffusi in Italia, anche se, col diffondersi della celiachia, sono diventati ultimamente più popolari.


Spaghetti di riso: calorie e valori nutrizionali
Spaghetti di riso (noodles)

Tipici della cultura orientale, in particolare quella cinese, giapponese e indonesiana, gli spaghetti dì riso, preparati dall'unione di farina di riso a e acqua, sono solitamente molto sottili e molto lunghi, e di un bianco semitrasparente.

 

Oggi, soprattutto per la sempre maggiore diffusione dell'intolleranza al glutine, è facile trovare nei negozi specializzati ma anche nei supermercati delle confezioni di spaghetti di riso che somigliano invece di più ai nostri spaghetti tradizionali (quindi più corti e spessi).

 

Quelli di cui vogliamo parlarvi sono, comunque, gli spaghetti di riso "originali", anche detti "noodles", riconoscibili appunto per la loro forma e per il fatto che il più nelle volte si trovano ripiegati e arrotolati in matasse nelle loro confezioni.

 

Proprietà nutrizionali degli spaghetti di riso.

Gli spaghetti di riso costituiscono un'ottima alternativa alla pasta di grano duro. Innanzitutto, essendo privi di glutine possono essere consumati senza problemi da chi soffre di celiachia.

 

Inoltre, per ottenerne una porzione adeguata a saziare basta  cuocerne 70 g a persona, e contano leggermente meno calorie della pasta, circa 330 calorie (kcal per 100 grammi contro 350 della pasta), quindi possono essere più adatti a chi vuole seguire una dieta dimagrante e mantenere il peso forma.

 

Sono particolarmente utili a chi soffre di gonfiori addominali, perché non favoriscono la fermentazione intestinale, e risultano più digeribili della pasta, oltre a contenere più aminoacidi essenziali.

 

Il quadro nutrizionale presenta un buon apporto di vitamine del gruppo B e vitamina D, mentre tra i sali minerali si notano in particolare calcio, fosforo e ferro.

 

Acquisto e preparazione degli spaghetti di riso.

Gli spaghetti di riso della tradizione sì trovano nei negozi specializzati in alimenti biologici ed etnici, oppure sugli scaffali dedicati dei supermercati più forniti.

 

Controllate sulla confezione se siano stati precotti o meno, perché ovviamente questo cambierà i tempi dì cottura.

 

In ogni caso, che siano precotti oppure no, essendo molto sottili, non richiedono una cottura molto lunga (sì rischia di scuocerli e trasformarli in un pastone immangiabile!) e basta immergerli per pochi minuti in acqua portata a ebollizione ma tolta dal fuoco, per poi scolarli e incorporarli al sugo prescelto.

 

Buoni anche con condimenti della tradizione italiana (per esempio il pesto), sono ottimi saltati in padella con le verdure, proprio come li utilizzano in Oriente, oppure cotti in brodo bollente (basta versare il brodo direttamente sugli spaghetti crudi) con aggiunta di verdure, carne o pesce.

 

Un consiglio: quando sono crudi sono molto fragili ed è facile spezzarli, quindi maneggiateli con delicatezza.

Come preparare i noodles (gli spaghetti di riso) in casa

Sponsorizzato

In Italia gli spaghetti di riso si trovano in commercio nella versione essiccata, ma  appena preparati sono morbidi (come la nostra pasta fresca di grano) e perfetti per essere saltati direttamente con le verdure senza doverli immergere prima in acqua o nel brodo bollente.

 

Scoprite come prepararli in casa!

 

Per preparare i noodles di riso in casa, procedete eoa mettete in una ciotola una tazza e mezza di farina di riso, a cui aggiungerete poco a poco lo stesso quantitativo di acqua, fino a ottenere un composto piuttosto liquido.

 

Spennellate sul fondo di un recipiente resistente al calore dell'olio di riso e versate uno strato più possibile sottile del composto sul fondo.

 

Cuocete per 2-3 minuti al vapore (in vaporiera o sopra una pentola d'acqua bollente, fino a ottenere una sfoglia sottile e morbida.

 

Spennellatela con olio di riso, staccatela dal contenitore e adagiatela su un tagliere.

 

Procedete cosi fino a esaurimento della pastella, appoggiando le sfoglie una sopra l'altra.

 

Non resterà poi che tagliare in striscioline sottili le sfoglie per avere i vostri spaghetti di riso (noodles), freschi, pronti per essere scaldati, magari saltandoli in padella con il vostro sugo preferito, e mangiati, ecco una ricetta gustosa: spaghetti di riso ai crostacei e salsa di soia.

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

4 scampi freschi

4 gamberoni freschi

500 g di cozze fresche

280 g di spaghetti di riso

1 carota

1 gambo di sedano

1 cipolla

1 spicchio di aglio

1 peperone rosso a julienne

1 zucchina a julienne

Salsa di soia

1 foglia di alloro

Una manciata di erba cipollina tritata

Una manciata di prezzemolo

Pepe in grani

Olio extravergine di oliva

Sale.

 

Preparazione della ricetta.

Sgusciate gamberoni e scampi. Preparate il fumetto di pesce: in una casseruola versate circa 4 lt di acqua fredda, il pepe, i carapaci e la testa dei crostacei, sedano, cipolla e carota a tocchetti, il prezzemolo e l'alloro.

 

Lasciate sobbollire per 2 ore, aggiustate di sale e filtrate. Mettete da parte.

 

In una casseruola con poco olio e uno spicchio d'aglio fate aprire le cozze precedentemente pulite.

 

Portate a ebollizione il fumetto di pesce precedentemente preparato, cuocetevi il peperone e la zucchina tagliati a julienne per 4 minuti e la polpa dei crostacei per i rimanenti 3 minuti.

 

Togliete dal fuoco, versate all'interno della pentola gli spaghetti di riso spezzati, mescolate bene e servite come un consommé, rifinendo il piatto con le cozze, qualche goccia di salsa di soia e l'erba cipollina tritata.

Sponsorizzato

Scrivi commento

Commenti: 0