Come aumentare la produzione di latte materno

Sebbene la maggioranza delle donne sia in grado di allattare al seno il proprio bimbo, in alcune la produzione è più scarsa. La fitoterapia può essere d'aiuto per aumentare la produzione di latte materno: esistono, infatti, alcune piante dette "galattogene", efficaci in questi casi.


I rimedi naturali per aumentare la produzione di latte materno
Come aumentare la produzione di latte materno

Un pieno di bioflavonoidi.

 

Se la produzione di latte è scarsa, sono particolarmente indicate le erbe ricche di bioflavonoidi, sostanze che regolano l'equilibrio ormonale femminile, necessario affinchè la ghiandola mammaria lavori correttamente.

 

Innanzitutto, la galega (Galega officinalis), che può aumentare la montata lattea fino al 50%.

 

Infatti, grazie al contenuto di bioflavonoidi, equilibra la produzione della prolattina, l'ormone che promuove la secrezione di latte.

 

Inoltre, ha un altro vantaggio: contrasta la formazione del gas intestinale, riducendo il rischio di coliche del bambino. Si consiglia di bere una tisana (un cucchiaino di derivato secco in una tazza di acqua bollente) 2-3 volte al giorno.

 

Anche il cardo mariano (Silybum marianum) rappresenta una fonte preziosa di bioflavonoidi, in particolare di flavonolignani, in grado di mantenere ai livelli corretti gli ormoni femminili.

Prendere 2 compresse, 3 volte al giorno.

 

 

Esistono, comunque, molte altre erbe galattogene, per esempio, l'anice (Pimpinella anisum), un rimedio classico per la montata lattea, grazie alla presenza di fitoestrogeni, sostanze preziose per la ghiandola mammaria.

 

Il suo sapore dolciastro, tra l'altro, conferisce al latte un aroma e un sapore gradevoli, apprezzati dai neonati. Mettere da 1 a 3 gocce di olio essenziale in mezzo bicchiere d'acqua o in un cucchiaino di miele e prendere 2-3 volte al giorno.

 

In alternativa, è ottima l'ortica (Urtica dioica), che stimola l'aumento della produzione di latte. Si può bere il succo fresco, che si ottiene schiacciando le foglie o centrifugandole.

Sono sufficienti 2 bicchieri al giorno.

 

Fra le erbe indicate durante l'allattamento, c'è anche il cumino (Cuminum cyminum) perché è in grado di aumentare le potenzialità galattofore di altri fitoterapici, come la galega, il finocchio e l'ortica. Usare i semi per preparare una tisana (1 cucchiaino in una tazza di acqua bollente), da bere 2-3 volte al giorno.

I rimedi fitoterapici per aumentare il latte materno

La fitoterapia offre molte soluzioni per "fare latte". Ecco i migliori rimedi fitoterapici per aumentare la produzione di latte materno:

 

Galega: aumenta la montata lattea, contrasta le coliche (tisana).  

              

Cardo mariano: mantiene ai livelli corretti gli ormoni femminili (compresse).    

  

Anice: stimola la ghiandola mammaria, conferisce al latte un aroma e gusto gradevoli (olio essenziale). 

               

Cumino: aumenta le potenzialità galattofore di altre erbe (tisana).

       

Ortica: stimola l'aumento della produzione di latte (succo fresco).     

    

RIMEDI DELLA NONNA: IL FINOCCHIO.

 

La tisana al finocchio è uno dei tradizionali "rimedi della nonna" per le donne che allattano, grazie al contenuto di fitoestrogeni. Qualche anno fa, però, alcuni studi scientifici hanno rivelato che contiene anche estragolo, noto per essere cancerogeno.

 

In realtà, molti esperti hanno spiegato che il finocchio è ricchissimo anche di sostanze benefiche, capaci di contrastare in modo naturale gli effetti negativi dell'estragolo. Questo spiega perché sia stato consumato per decenni senza problemi.

 

Il consiglio è di non bere la tisana al finocchio più di 2-3 volte alla settimana. In alternativa, si può usare il finocchio crudo o cotto.

 


Scrivi commento

Commenti: 0