Fagiolini tanta fibra e poche calorie

Sono i baccelli immaturi di una varietà di fagiolo, e sono gli unici legumi che si mangiano per intero. I fagiolini contengono poche calorie e danno un senso di sazietà, aiutando a mantenerci leggeri e in forma, un ottimo alimento per le diete dimagranti.


Fagiolini: proprietà e valori nutrizionali
Fagiolini

Il fagiolino (detto anche "cornetto" e in alcune regioni "tegolina") altro non è che un fagiolo (Phaseolus vulgaris) raccolto con largo anticipo rispetto alla sua maturazione.

 

La parte edibile è costituita dunque dal baccello immaturo, preso nella sua interezza, inclusi i piccoli semi ancora in via di sviluppo.

 

I fagiolini fanno parte della famiglia delle Leguminose, ma, a differenza degli altri legumi, sono più poveri di proteine e più ricchi d'acqua. Sono gli unici di cui non si mangiano solo i semi, ma tutto il baccello.

Fagiolini: proprietà e benefici

Sponsorizzato

Sono ricchi di vitamine A e C, acido folico, potassio e fibra. La fibra è pari al 2,9% (quasi g ogni 100 g di fagiolini): un valore molto alto, se pensiamo che il 90% del fagiolino acqua, e che dunque il 29 % della sua componente solida (che è solo il 10%) è fatto di fibra!

 

Inoltre, la quota di carboidrati è davvero irrisoria: 2,4 g per 100 g. Eppure, grazie alla fibra, i fagiolini mantengono un effetto saziante eccellente.

 

Il valore della fibra nei fagiolini è fondamentale: in si assenza, sale il rischio di cancro al colon e può generarsi diverticolosi (sacche che formano nel tubo digerente) e la stipsi si aggrava le conseguenze? 

 

È come se l'organismo riassorbisse le tossine accumulate ogni giorno, invece di eliminarle regolarmente); in questo senso, i fagiolini possono essere di grande aiuto.

 

Anche chi soffre di diabete può consumarli senza controindicazioni.

 

In generale, i fagiolini sono rinfrescanti dell'apparato gastrointestinale, ottimi in caso di stitichezza e anche diuretici e remineralizzanti.

 

Non consumateli crudi, poiché i fagiolini contengono un enzima che disturba la digestione, la cui azione viene annullata solo dalla cottura.

Poche calorie, alto potere saziante

Sponsorizzato

Per l'alto contenuto di acqua (circa il 90%) hanno un basso potere calorico (circa 18 calorie per etto) tanto che andrebbero considerati più ortaggi che legumi in senso stretto.

 

I fagiolini nel piatto.

I fagiolini si possono acquistare freschi, surgelati, in scatola al naturale o sott'olio. Quelli freschi devono essere di un verde brillante, duri al punto da spezzarsi seccamente, senza piegarsi, e l'attaccatura non deve essere avvizzita.

 

Se quando si spezzano si forma un filo, evitate di comprarli: non sono molto freschi, e risulterebbero fibrosi e poco appetitosi.

 

Cercate di consumarli subito, perché più si tengono in frigorifero e meno saranno teneri e croccanti. Vanno puliti, eliminando le estremità, ossia la punta e il picciolo. 

 

Nello scomparto degli ortaggi, in un sacchetto di carta, i fagiolini si mantengono per 1-2 giorni al massimo.

Sponsorizzato


Scrivi commento

Commenti: 0