Quanta acqua bisogna bere ogni giorno? 

Quanta acqua bisogna bere ogni giorno per stare bene? L'acqua è essenziale alla vita: ogni funzione dell'organismo, dalla digestione dei cibi alla circolazione del sangue, fino alle contrazioni muscolari, necessita di acqua, e senza di essa si morirebbe entro pochi giorni.

Quanta acqua bisogna bere ogni giorno per stare bene?

L'acqua, inoltre, è il più importante costituente del corpo umano: rappresenta dal 75 all'85% del peso corporeo di un bambino, circa due terzi di quello di un giovane e metà di quello di un anziano.

 

La quantità d'acqua nell'organismo è regolata dal sodio presente nel sangue.

 

In una persona sana, appena il livello di questo elemento accenna ad aumentare, insorge una sensazione di sete, che si può cosi soddisfare prima che nell'organismo si verifichino reali carenze idriche.

 

Una parziale disidratazione (mancanza di sufficienti quantità d'acqua) fa sì che la maggior parte degli apparati del nostro organismo funzioni al di sotto dei livelli ottimali. 

 

Ecco perché gli esperti raccomandano agli adulti di bere da sei a otto bicchieri d'acqua al giorno. 

L'acqua non è l'unico elemento in grado di soddisfare il fabbisogno di liquidi

Le donne che allattano, gli sportivi e gli obesi possono averne bisogno in quantità anche maggiori.

 

Naturalmente, poi, il consumo di acqua aumenta in presenza di un clima caldo e secco.

 

Se non si è abituati a bere così tanto, si può procedere con gradualità.

 

Un aumento del consumo d'acqua è soprattutto consigliabile quando la quantità di urina emessa non sia particolarmente abbondante oppure, a maggior ragione, nel caso in cui l'urina sia di colore scuro, o in presenza di calcoli renali.

 

Non si deve temere di esagerare: l'acqua in eccesso verrà semplicemente espulsa sotto forma di urina.

 

L'acqua non è l'unico elemento in grado dì soddisfare il fabbisogno di liquidi: succhi di frutta, bevande gassate senza caffeina e latte scremato costituiscono valide alternative.

 

Va però ricordato che le bevande gassate e molti succhi di frutta contengono significative quantità di zucchero e, quindi, comportano un'assunzione di calorie e nutrienti, a differenza dell'acqua che si può bere a volontà senza ingrassare.

 

Le bevande alcoliche e quelle contenenti caffeina hanno un valore dissetante limitato, in quanto hanno un effetto diuretico e di conseguenza favoriscono la perdita di liquidi.

 

Una grave forma di disidratazione può essere fatale e richiede un immediato ripristino di liquidi.

 

I soggetti più a rischio sono: i neonati, che in proporzione richiedono maggiori quantità di liquidi degli adulti e che non sono in grado di comunicare quando hanno sete; gli anziani, per via della bassa percentuale idrica dell'organismo; i soggetti affetti da forme acute di vomito, diarrea o febbre; infine, gli sportivi che sudano abbondantemente durante l'esercizio fisico.

 

Leggi anche: Dieta dell'acqua per dimagrire

 


Scrivi commento

Commenti: 0